il programma DIDATTICO

 

Il corso di orientamento musicale Ŕ strutturato in una fase di accoglienza e approccio alla musica, della durata di un mese, alla quale segue e si affianca una fase di apprendimento dello strumento musicale. La scelta dello strumento musicale avviene sulla base delle caratteristiche fisiche, sull'indole dell'allievo, sulla base delle scelte dell'allievo stesso e sulle esigenze di organico della banda musicale. E' evidente che se dieci allievi chiedono di imparare la batteria, diventa un problema accontentarli tutti in quanto l'organico della banda prevede al massimo tre o quattro strumentisti per le percussioni.

Il materiale per il solfeggio viene consegnato direttamente dalla scuola. Per quanto riguarda lo strumento musicale, si attinge dalla dotazione della banda stessa. A strumenti esauriti chiediamo alle famiglie di concorrere alle spese per l'acquisto di uno strumento che, verificato l'andamento positivo o negativo dell'allievo potrÓ  poi essere acquistato interamente dalla famiglia o dalla banda.  Matteo Benedetti si occupa delle lezioni di flauto, mentre clarinetti e saxofoni sono divisi tra Daniel Roscia e Francesco Orlando, che Ŕ anche il responsabile dei corsi e che si occupa anche dell'eventuale corso di propedeutica per i pi¨ piccoli. Giancarlo Roberti si occupa  degli ottoni (tromba, corno, trombone ecc.), Riccardo Fanara gestisce il corso per le percussioni (batteria e altre percussioni).
Il corso si basa su una lezione settimanale della durata di trenta minuti ed una esercitazione da eseguirsi a casa e riproporre alla lezione successiva.

Il corso inizia in  ottobre e si protrae fino a  giugno con un saggio finale degli allievi che viene generalmente eseguito in occasione di uno dei concerti della banda. Nell'occasione viene consegnato il diploma di fine anno.
Durante l'anno, per verificare i progressi dell'allievo e dar modo alle famiglie di rendersene conto, vengono effettuate quadrimestralmente delle lezioni alla presenza di una commissione composta dal maestro direttore della banda e da alcuni musicanti.

Verso il mese di febbraio viene generalmente proposto l'inserimento in una minibanda, esperienza di recente introduzione, nella quale l'allievo sperimenta l'esecuzione di musica d'insieme, con i problemi ma anche le soddisfazioni che stanno alla base di ogni gruppo musicale: diversi strumenti, diverse parti da eseguire, diversi gradi di abilitÓ  si incastrano tra loro e concorrono a comporre ogni brano, nel quale ogni parte risulta essere necessaria per il risultato finale. Gli allievi partecipano ad una lezione di insieme il lunedý dalle 19,30 alle 20,30 diretti dal Maestro Francesco Orlando, attuale direttore della banda.
I tempi tecnici per poter entrare nell'organico della banda variano da individuo ad individuo e da strumento a strumento. Possiamo comunque dire che con un buon impegno si acquista la padronanza del proprio strumento con uno o due corsi annuali.

 

CORPO BANDISTICO SOCIALE VOBARNO (BS) - info@bandadivobarno.it - Modified by ombreler